Borgo vecchio

La Provincia di Terni è una provincia dell’Umbria e conta 234.201 abitanti. Fu istituita nel 1927 per scorporo dalla Provincia di Perugia.  Confina a nord con la Provincia di Perugia, a est, sud e ovest con il Lazio (Provincia di Rieti e Provincia di Viterbo), a nord-ovest con la Toscana (Provincia di Siena). La provincia si sviluppa nella parte sud-ovest della regione Umbria, occupando sia l’ultimo tratto della valle del fiume Nera presso la confluenza con il fiume Velino, sia la parte orientale della valle del Tevere dalla confluenza con la Nera alla confluenza con il Chiani e il Paglia.

Così si alternano nel territorio interessato ampi tratti di fondovalle pianeggianti e coltivati a cime montuose boschive di discreta altezza come il Monte Peglia (837), il Monte Croce di Serra (994) fra Terni e Orvieto o i ripidi pendii della Valnerina (con i 1672 m s.l.m. del Monte Aspra, fra Ferentillo e Monteleone di Spoleto), dei monti Martani (monte Torre Maggiore, 1121 mslm) e delle Cascate delle Marmore. A sud-est al confine con la Provincia di Rieti il paesaggio è dominato da un altro gruppo di montagne, si sale da Monte Argento (436 m), Monte Terminuto (897 m), dove sorge la frazione di Miranda, fino ad arrivare nello Stroncolino dove Monte Cimitelle (1130 m) e il Monte Macchialunga (1158 m) svettano tra le colline. Da est a sud-est un’altra catena montosa si distende da Amelia, Narni fino a Calvi dell’Umbria: Monte Arnata (551 m), Monte San Croce (452 m), Monte Trassiuari (614 m), Monte Bandita (668 m) e il Monte San Pancrazio (1118 m).

L’estremo nord della provincia è rappresentato dal sub comprensorio dell’Alto Orvietano, formato da 5 comuni, Ficulle, Fabro, Parrano, Montegabbione e Monteleone d’Orvieto: quest’ultimo in particolare è immerso nella provincia di Perugia (confina per molta parte del suo territorio con i comuni di Città della Pieve (PG) e Piegaro (PG) ed è molto vicino alla provincia di Siena (Chiusi).

Foto video gallery Terni